Protezione auto: consigli e suggerimenti utili

In che modo possiamo fornire una protezione efficace alla nostra auto? Di sicuro possedere un box dove parcheggiare il proprio mezzo è la soluzione più ovvia, ma la maggior parte degli automobilisti parcheggia in strada, lasciando l’auto in balìa di sole, pioggia, che spesso può essere leggermente acida, grandine e raggi UV. Gli agenti atmosferici, con il tempo, causano danni sia alla carrozzeria che alle superfici degli interni. Vediamo insieme quali sono le soluzioni per evitare questo problema comune.

Le soluzioni per la protezione della tua auto

protezione auto

Coprire l’auto con un telo: probabilmente la soluzione più antica, ma comunque molto efficace. L’utilizzo di un telo protegge l’auto da ogni agente atmosferico , prevenendo graffi e deterioramento delle superfici. D’altro canto questo metodo sta diventando sempre meno comune dato che non è né veloce né pratico. Inoltre capita a volte che il telo stesso possa graffiare leggermente una carrozzeria non protetta da cera specifica.

Proteggere l’auto dal Sole: cercare sempre di parcheggiare in una zona d’ombra. Un consiglio che può essere considerato banale, ma che aiuta molto a proteggere la propria vettura specialmente durante i mesi più caldi dell’anno. Il Sole, infatti, può avere effetti dannosi sulla vernice della carrozzeria e sulle parti in plastica e in gomma sia interne che esterne.

protezione auto

Non parcheggiare sotto gli alberi: creano ombra, ma non sempre parcheggiare sotto di loro è una buona idea. Polline, resine, fiori, ramoscelli ed escrementi di uccelli possono attaccarsi alla vernice esterna. Soprattutto gli escrementi, essendo molto acidi, possono corrodere completamente alcune superfici. Questo richiede un trattamento con prodotti specifici che sono in grado di rimuovere queste sostanze senza intaccare la vernice.



LEGGI ANCHE: “Lavaggio esterni auto a vapore: consigli e suggerimenti”

Le soluzioni di DettaglioAuto

Prodotti per esterni: le cere protettive per la carrozzeria dell’auto non migliorano solo l’aspetto estetico, ma fungono da vera e propria barriera contro gli effetti degli agenti atmosferici. Una buona abitudine è utilizzarle non meno di 2-3 volte l’anno, in base alla qualità del prodotto. Questo permette di lavare meno volte l’auto, ma il nostro consiglio è di applicare i prodotti dopo ogni lavaggio, in modo da rinnovare la protezione. I nostri tecnici utilizzano il CMX che oltre a proteggere, dona alla carrozzeria luminosità, profondità di colore e quell’effetto vetrificato tipico. Tutti questi prodotti hanno la massima resa se applicati dopo un’accurata decontaminazione della carrozzeria. In questo modo si lavora su una superficie completamente pulita, ottenendo un risultato più duraturo.

LEGGI ANCHE: “Lavaggio motore auto: perchè è importante farlo”

Prodotti per interni: anche le plastiche degli interni necessitano di protezione. Come per gli esterni esistono prodotti che garantiscono un ringiovanimento delle superfici ed una protezione duratura. Affidarsi ad esperti è l’ideale se non si vuole rischiare di rovinare le plastiche con l’applicazione di questi prodotti. Inoltre, eseguire un paio di volte all’anno un’accurata pulizia degli interni utilizzando il vapore, permette di mantenere le superfici sempre come fossero nuove. Questo aiuta ad aumentare la resa dei prodotti.

Anti annerimento cerchi: i cerchi sono le prime parti dell’auto che tornano sporchi dopo un lavaggio auto. Per questo problema i nostri tecnici applicano dopo il trattamento un prodotto specifico che serve a proteggere le superfici e ad evitare l’annerimento delle stesse.